Eco-enciclica, sconcertanti i commenti dei quotidiani

Mario SalomoneLa presentazione ufficiale dell’enciclica “Laudato si’”, la guida alla lettura che l’ha accompagnata e le modalità stesse della sua presentazione avrebbero dovuto consentire ai giornali italiani di dare a questo fatto assolutamente storico il dovuto rilievo.

Invece sembra che la grande stampa del nostro paese si sia messa d’accordo per minimizzare, o forse ha la testa altrove: i mass media, purtroppo, semplicemente non hanno ancora capito la gravità della crisi ecologica, le sue connessioni con l’economia, il benessere sociale, le dinamiche geopolitiche e quant’altro. Né hanno capito lo spessore del messaggio lanciato da papa Francesco in nome di tutta la Chiesa Cattolica, che si fa, come dice l’etimologia, veramente “universale”, facendosi carico di come popoli e pianeta possano svilupparsi insieme, in pace, equità, armonia.

La lettura delle prime pagine dei quotidiani del 19 giugno è veramente sconcertante. La Grecia e Mafia capitale dominano quella del Corriere della Sera, come quella del Messaggero, la Repubblica si preoccupa delle conseguenze delle sanzioni a Putin e dà, certo giustamente, spazio alla strage nella chiesa afroamericana, il Giornale riserva al papa un riquadro per difendere le banche, il Sole 24 Ore punta su “come cambiano gli appalti”, anche se, a onor del vero, apre sull’enciclica con uno strillo a tutta pagina.

 Mario Salomone, presidente nazionale Fima

One comment on “Eco-enciclica, sconcertanti i commenti dei quotidiani

  1. Luigi Gino Romanini scrive:

    Devo sottolineare,pero’,per correttezza e completezza,che,la Rebubblica” ha in prima pagina un preciso e splendido articolo di Enzo BIANCHI (che prosegue a pagina 30) di una chiarezza esemplare e che sottolinea tutto il significato ed i valore dell’Enciclica di Papa Francesco!!!

Rispondi a Luigi Gino Romanini Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>