Category: Evidenza

Stiamo lavorando per (e con) voi!

riunione ufficio di presidenza Fima

Dopo le elezioni della scorsa estate la Fima ha ripreso le propria attività ordinarie, durante la prima riunione dell’Ufficio di presidenza sono state affidate le seguenti responsabilità:

Coordinatore dell’Ufficio di presidenza ed estensore del verbale sintetico: Letizia Palmisano
Tesoriere: Eliana Rapisarda (invitata permanente)
Ufficio stampa: Alessandro Tibaldeschi (invitato permanente)

Deleghe

Attività seminariale e convegni: Sabrina Mechella
Blog, freelance e civic journalism, factchecking e qualità dell’informazione ambientale: Rosy Battaglia
Comunicazione d’impresa: Sergio Vazzoler e Paolo Silingardi (invitati permanenti)
Finanziamento, crowdfunding, politica delle risorse, rapporti con le aziende: Matteo De Felice
Formazione: Marco Gisotti
Immagine corporate: David De Angelis
Innovazione editoriale e mercato del lavoro: Sergio Ferraris
Interazione social tra gli iscritti Fima: Stefania Divertito
Rapporti internazionali: Pierluigi Cavalchini con la collaborazione di Emanuele Bompan e Mario Salomone
Rapporti istituzionali: Mauro Spagnolo (invitato permanente)
Social media e gestione profili dell’associazione: Letizia Palmisano
Tesseramento e servizi ai soci: Marzia Fiordaliso
Testate nazionali e generaliste: Paola Bolaffio
Testate specialistiche: Beppe Lanzi (invitato permanente) 

Sono stati istituiti inoltre i seguenti ambiti di lavoro:

1) Proposta di regolamento interno, trattamento dei dati e adempimenti nella gestione della privacy: Rosy Battaglia, Sergio Ferraris, Marco Fratoddi
2) Revisione dello Statuto: Sergio Ferraris, Marco Fratoddi, Marco Gisotti

Ad Alessandro Farruggia è stato affidato infine il compito di riprendere e coordinare la finalizzazione della “Carta dell’informazione ambientale” mentre al Segretario generale, Marco Fratoddi, quello di coordinare il partenariato di Fima nel progetto di cooperazione internazionale cofinanziato dall’Ue “Building the capacity of Iranian CSOs to lead multi-sector cooperation for effective environmental communication, education and dialogue”.

L’intero gruppo di coordinamento nazionale è già all’opera e i diversi responsabili condivideranno a breve il proprio programma, il contributo di tutti sarà ovviamente il benvenuto in un’ottica di lavoro aperto e collaborativo per la migliore gestione delle nostre attività.

Informiamo inoltre che Fima sarà presente a Ecomondo (Riminifiera, 7- 10 novembre) con un proprio stand nel padiglione D3 a disposizione di tutti i soci che vogliano organizzare incontri o esporre materiali, sono inoltre in programma la cena sociale (mercoledì 8) e un seminario di formazione sui servizi ecosistemici (giovedì 9). Su queste e altre iniziative in cantiere invieremo nei prossimi giorni informazioni più dettagliate.

Sperando di contare sul contributo attivo di ciascuno e di poterci incontrare già a Ecomondo e poi nelle prossime iniziative che costruiremo per dare più forza, qualità e continuità alla comunicazione e all’informazione ambientale, un caro saluto a tutte e a tutti!

Roberto Giovannini
Presidente
Federazione italiana media ambientali

Marco Fratoddi
Segretario generale
Federazione italiana media ambientali

  

Mantova, l’educazione ambientale racconta il futuro



parco del mincio

Dal 19 al 21 ottobre l’undicesimo Workshop annuale dei Parchi di Lombardia

“Educazione Ambientale e rapporto con i media” è il titolo del XI workshop sull’educazione ambientale nelle aree protette di Regione Lombardia, in programma a Mantova dal 19 al 21 ottobre. Educatori, guide e specialisti dell’ambiente,  provenienti da tutti i parchi della Lombardia, convergeranno a Mantova per una tre giorni di dibattiti, confronti e momenti formativi, allo scopo di individuare un punto di incontro tra la necessità di fare cronaca, che appartiene agli operatori dell’informazione, e quella di formare ed educare alla sostenibilità, propria dei professionisti dell’ambiente.

Organizzato dal Parco del Mincio in collaborazione con Sistema Parchi e Area Parchi di Regione Lombardia, il workshop si svolgerà tra Mantova e Parco Bertone, coinvolgendo gli ostelli di Rivalta e Fondo Ostie. Tra i relatori, nomi prestigiosi del mondo dei media, dell’informazione militante, dell’educazione ambientale e delle università, come Grammenos Mastrojeni (scrittore, diplomatico italiano, coordinatore per l’eco-sostenibilità della Cooperazione allo Sviluppo), Rosy Battaglia (ufficio di Presidenza Federazione Italiana Media Ambientali, Online Journalist, Social Media Specialist, “Redattrice Civile”), Rudi Bressa (LifeGate, LaStampa, Edizioni Ambiente, Condenast,  giornalista ambientale, naturalista), Mario Salomone (fondatore della Fima Federazione Italiana Media Ambientali e della Rete mondiale Weec , World Enviromental  Education Congresses), Ugo Morelli, (professore di Psicologia presso l’Università di Bergamo  e responsabile scientifico dell’area UNESCO di tsm – step), Emanuela Fellin  (pedagogista clinica, responsabile formazione e ricerca scientifica UNESCO al MUSE – Museo delle Scienze di Trento), Igor Cipollina (Gazzetta di Mantova), Chiara Repetto, (eco psicologa) e Cristina Mori (eco psicologa e guida ambientale escursionistica). 

il workshop si articola in tre momenti tematici. Giovedì 19, alla presenza di esperti dell’educazione alla sostenibilità e di professionisti della carta stampata, sarà indagato l’argomento “Come comunicano i parchi?”.  Venerdì 20, si affronterà il tema “Comunicare l’educazione ambientale: cosa scatta nella mente del cittadino e l’ecopsicologia”,  con gli interventi di esperte in ecopsicologia – nuova disciplina che espande le frontiere della formazione – e di referenti della  Step-Scuola per il governo del territorio e del paesaggio e del Muse di Trento. Sabato 21,  il workshop culminerà in un incontro-seminario  dal titolo “Ambiente e cambiamenti climatici: il dovere di una informazione responsabile e sostenibile” rivolto a giornalisti e a educatori ambientali per avvicinare  gli uni agli altri, suggerendo alcune indicazioni  su come il lavoro di educatore ambientale possa diventare notizia. L’incontro di sabato è accreditato dall’Ordine dei giornalisti per la formazione continua, l’intero workshop è riconosciuto da  AIGAE (Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche)  per l’acquisizione di crediti per la professione.

Per informazioni e adesioni: www.parcodelmincio.it.

A #Venezia74 Torna il #GreenDropAward

Il celebre trofeo a forma di “goccia” degli antichi maestri di Murano premierà ancora una volta il film più ecologista

Tanti gli appuntamenti al 6° GREEN DROP AWARD e i cambiamenti climatici al centro della scena

SCARICA A QUESTO LINK LE FOTO GREEN DROP AWARD
https://drive.google.com/drive/folders/0B8ZChmUnwWkLaFJWLUtKZEFJRlU?usp=sharing

Comunicato stampa Venezia, 31 agosto 2017

Anche quest’anno il GREEN DROP AWARD per la sesta volta consecutiva è alla Mostra internazionale di arte cinematografica di Venezia, per testimoniare il ruolo fondamentale del Cinema in difesa dell’ambiente, grazie all’enorme pubblico di cui dispone in tutto il mondo e alla grande capacità di comunicare attraverso le sue opere la bellezza della Terra e la necessità di preservarla dai cambiamenti della modernità.

Il celebre trofeo a forma di “goccia”, tra i Premi collaterali della Mostra, simboleggia infatti la forza di ogni piccola azione come quella, potentissima, di un film.

Il GREEN DROP AWARD è il premio che Green Cross Italia dedica all’ecologia e alla cooperazione fra i popoli e che da sei anni viene assegnato al film che maggiormente interpreta questi valori fra quelli in concorso nella selezione ufficiale della Mostra internazionale di arte cinematografica di Venezia.

Il GREEN DROP AWARD è patrocinato dalla FIMA, Federazione Italiana Media Ambientali.

venezia74 green drop award“L’edizione di quest’anno della Mostra è fortemente orientata alle tematiche ambientali” – ha dichiarato Marco GisottiDirettore del Green Drop Award “Persino il film voluto dal Direttore del Festival Barbera per aprire la rassegna, Downsizing di Alexander Payne, è completamente dedicato all’esaurimento delle risorse del Pianeta e alla crisi ecologica. E così molti altri titoli in concorso quest’anno”

La Giuria è composta da personalità del mondo dello spettacolo, della cultura, delle istituzioni, del volontariato o della scienza che si sono distinte per il loro impegno ecologista e per la pace fra i popoli.

La Giuria dell’edizione GREEN DROP AWARD 2017 vede la partecipazione dell’attrice Giuliana De Sio, del professorRodolfo Coccioni geologo e paleontologo dell’Università di Urbino, e di Roberto Genovesi giornalista, scrittore, sceneggiatore, Direttore artistico di Cartoons on the Bay, festival internazionale dell’animazione cross mediale e della tv dei ragazzi promosso da Rai e realizzato da Rai Com.

Da quest’anno ad accompagnare la strada del GREEN DROP AWARD arriva un Comitato d’onore tutto al femminile:Claudia Cardinale, Simona Izzo, Ottavia Piccolo, Paola Comin e Chiara Tonelli. Si tratta di donne che si sono contraddistinte nel corso della loro vita e della loro carriera per la loro personalità e la loro sensibilità ambientalista.

 

Il padrino del Premio quest’anno è Ricky Tognazzi.

Altre personalità che hanno fatto da “Madrine” nelle passate edizioni del GREEN DROP AWARD sono state la stessa Claudia Cardinale, poi Claudia Gerini, Nancy Brilli, Tessa Gelisio, Francesca Cavallin.

Della Giuria hanno fatto parte: Ermanno Olmi, Ugo Gregoretti, Mimmo Calopresti, Ottavia Piccolo, Remo Girone, Ricky Tognazzi, Simona Izzo, Sebastiano Somma, Francesca Inaudi, Blasco Giurato, Silvia Scola, Chiara Tonelli, Franco Iseppi, Lucia Grenna, Vincenzo Ferrara, Antonio Disi.

Il trofeo GREEN DROP, soffiato dal maestro vetraio di Murano Simone Cenedese, rappresenta una goccia d’acqua che contiene un campione di terra che ogni anno proviene da Paesi diversi.

Il legame tra terra e acqua e il collegamento con un luogo sempre diverso del mondo vuole simboleggiare l’humus fertile nel quale le generazioni future potranno conciliare sviluppo ed ecologia. La terra del Polo Sud e quella del Brasile, quella della selva di San Francesco e quella del Senegal fino alla terra dell’Egitto hanno fatto brillare la “Goccia” delle passate edizioni.La terra dell’edizione 2017 sarà svelata nel corso della conferenza stampa di presentazione di martedì 5 settembre.

Il significato del trofeo di quest’anno è legato all’allerta per icambiamenti climatici e sarà il tema portante del GREEN DROP AWARD 2017.

“Per Green Cross è fondamentale coniugare il rispetto delle persone con quello dell’ambiente” – spiega Elio Pacilio, Presidente di Green Cross Italia – “Tutte le nostre attività, da quelle che riguardano l’educazione nelle scuole  italiane ai nostri progetti di cooperazione in Africa hanno questa matrice. IlGreen Drop Award si conferma un momento molto importate di veicolo e di visibilità non solo per spiegare al grande pubblico l’importanza di questi temi ma anche per chiedere a ognuno di fare la sua parte. Ognuno è una goccia e tante gocce posso diventare l’onda del cambiament”.

 

EVENTI PRINCIPALI DI GREEN CROSS

ALLA MOSTRA DEL CINEMA DI VENEZIA

 

  • venerdì 1 settembre 2017 dalle ore 20.30 Presso il SINA Centurion Palace di Venezia, Charity Dinner “Diva e Donna” che dedica il tradizionale evento aGreen Cross e al Green Drop Award
  • lunedì 4 settembre 2017 al Lido Venezia dalle ore 11,30 alle ore 13,00 presso l’Hotel Excelsior – sala Cinecittà, la Tavola rotonda dal titolo “Il cinema protegge il clima” sulle produzioni sostenibili
  • martedì 5 settembre 2017 dalle ore 10 alle ore 11,45 negli spazi della Fondazione Ente dello Spettacolo, presso l’Hotel Excelsior,  Conferenza stampa di presentazione dell’edizione 2017 del Green Drop Award
  • venerdì 8 settembre 2017 dalle ore 10 alle ore 11,45 negli spazi della Fondazione Ente dello Spettacolo, presso l’Hotel Excelsior Cerimonia di premiazione del Green Drop Award 2017.

 

http://greendropaward.com/

https://twitter.com/GreenDropAward

https://www.facebook.com/GreenDropAward

 

Monica Pepe
Ufficio stampa
Green Drop Award 2017
cell. 340 8071544

Anna Moccia
Ufficio stampa
Green Cross Italia
cell. 338 4460056